I furti nelle abitazioni si moltiplicano. Telecamere da appartamento: boom di vendite

I furti nelle abitazioni si moltiplicano. Ecco alcuni consigli per evitarli

I colpi si moltiplicano, la preoccupazione sale e in qualche caso sfiora la psicosi. Al punto che tra gli anziani, che più di altri si sentono in balìa dei ladri, c’è chi, questa estate,  ha deciso si spostare le vacanze. Niente mare né montagna. In fin dei conti i pensionati possono permetterselo, non avendo vincoli lavorativi. Gli altri invece corrono ai ripari installando telecamere allarmi, chiedendo ai vicini di ritirare la posta o a un parente di andare a controllare la casa durante la loro assenza.

Ma in pochi si spostano a cuor leggero e un occhio è sempre puntato sulle chat di vicinato e sui gruppi social. Dove le segnalazioni sono pressoché quotidiane.

Le regole d’oro che i Carabinieri suggeriscono per evitare i furti

Ci sono poi alcuni piccoli trucchi che possono risultare efficaci: uno, per esempio, è quello di non offrire sui social e online, troppi particolari riguardo alla vostra abitazione. Un altro è il proteggere, in modo speciale, oggetti di particolare valore.

Prendersi cura del giardino

Il giardino è la parte esterna della casa che attira di più l’attenzione dei ladri. Una siepe o dei fiori poco curati possono suggerire l’assenza dei proprietario. Per questo è utile chiamare un giardiniere o  un vicino che si occupi della cura del prato mentre siamo in vacanza.

Cambiare le abitudini

Prima di entrare in casa i ladri osservano le abitudini della famiglia o degli abitanti dell’appartamento. Seguire sempre gli stessi ritmi o orari per  loro è un aiuto, in quanto sanno quando entrare e per quanto tempo la casa rimane disabitata. Per questo, se è possibile, meglio cambiare la propria routine così da non dare dei punti di riferimento ai malviventi.

Montare l’allarme e un sistema di videosorveglianza 

Per vivere al sicuro e tenere i ladri lontani da casa nostra, meglio creare un sistema di sicurezza basato su dispositivi anti-intrusione. Negli ultimi anni telecamere e sistemi d’allarme sono diventati sempre più sofisticati e difficili da violare, Molti inoltre, si collegano direttamente al telefonino, avvisano tramite applicazione, chiamata a più numeri, oppure SMS, quindi possiamo avere la casa sotto controllo anche a distanza.

*Puoi scegliere nel nostro shop il sistema di allarme o di sorveglianza più adatto alle tue esigenze, per qualsiasi informazione puoi contattarci quando vuoi

Conservare i gioielli

Orecchini, orologi e anelli sono dei beni preziosi e spesso sono legati a dei ricordi. Se non vogliamo che i ladri ce li portino via meglio nasconderli bene. Armadi, cassetti, vasi, quadri, tappeti e letti sono i posti meno indicati. Questi infatti sono i luoghi in cui i topi d’appartamento rovistano subito.  Per questo meglio nasconderli bene, facendo attenzione a non dimenticare dove li abbiamo messi.

Scegliere la porta giusta

La porta è la via d’accesso più facile per i ladri, per questo meglio istallarne una blindata caratterizzata da una certificazione garantita. Inoltre, meglio usare serrature con duplicazione controllata. Queste possono essere duplicate solo in determinate ferramenta dopo la presentazione di un tesserino.

Fare una assicurazione

Se i ladri entrano in casa nostra e siamo dotati di assicurazione sui furti, allora possiamo vederci risarciti i danni subiti entro il limite del massimale previsto per la nostra polizza. Solitamente l’assicurazione risarcisce anche i seguenti danni, nel momento in cui proviamo di aver subito un furto con scasso:

– I danni e i guasti causati dai ladri compiuti durante l’effrazione: ad esempio alla porta, agli infissi

– I danni provocati all’arredamento

– Le spese per la duplicazione di documenti personali sottratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *